Indice del forum
Indice del forumFAQCercaRegistratiLog in

Acque calcaree - perchè non vanno bene e trucchi correggerle

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Annaffiature
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Ads






Inviato: Lun Nov 20, 2017 2:51 am    Oggetto: Ads

Top
MarcoA
Site Admin


Registrato: 04/08/05 03:16
Messaggi: 1404
Residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Mar Mar 28, 2006 1:28 pm    Oggetto: Acque calcaree - perchè non vanno bene e trucchi correggerle Rispondi citando

Il calcare è sale inorganico, poco solubile in acqua.

Il fatto che sia poco solubile non ci salva dai pericoli che esso può presentare per le piante, anzi lo rende appunto pericoloso.

L'acqua che proviene dai ghiacciai è pressochè distillata ed ha pH lievemente acido. Nel suo scorrere a valle, incontra molte rocce calcaree che si sciolgono in minima parte perchè il calcare è maggiormente solubile in ambiente acido. La reazione neutralizza l'acidità e si arresta ad una data concentrazione di calcare.

Così le acque che arrivano ai nostri rubinetti di casa sono più o meno cariche di calcare.

Fin qui tutto bene, perchè il calcare è un problema (anche per gli elettrodomestici) solo allo stato solido.

Quando l'acqua entra in contatto con l'aria l'anidride carbonica prendersi a sciogliersi nell'acqua stessa e la reazione porta il pH dell'acqua lievemente verso l'alcalinità: il calcare in questo ambiente è meno solubile e passa in parte allo stato solido, depositandosi ed incrostando ciò con cui viene in contatto.

Se apriamo il rubinetto e irrighiamo direttamente, la solubilizzazione della CO2 avvinene nel terreno e sulle radici che si caricheranno quindi di incrostazioni.

Altra insidia proveniente dal calcare è che mano a mano che si deposita sposta il pH del terriccio verso l'alcalinità.

La misura base per evitare gli effetti di questo sale dannoso, sopratutto per chi ha acque molto dure, è lasciare riposare l'acqua in un contenitore per 1 giorno in maniera che esso si depositi sulle pareti del recipiente.

Se vogliamo aggiungere forza a questo primo trattamento di base è bene sciogliere nell'acqua a riposo delle componenti acide.

Lascio a voi la parola in proposito ad esse.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
fisto61
Moderatore
Moderatore


Registrato: 03/09/05 10:02
Messaggi: 2178
Residenza: Ferrara

MessaggioInviato: Mer Mar 29, 2006 10:58 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per mantenere acido il terreno di azalee e rododendri e possibile bagnare una volta al mese con acqua acidulata con aceto di vino (un cucchiaio per 1,5- 2 lt di acqua)
per le altre piante, meno esigenti, basta qualche goccia
Top
Profilo Invia messaggio privato
MarcoA
Site Admin


Registrato: 04/08/05 03:16
Messaggi: 1404
Residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Lun Ago 14, 2006 12:26 pm    Oggetto: Rispondi citando

Un buon metodo per ottenere acqua libera dal calcare è quello di utilizzare acque piovane. C'è una discussione in proposito già avviata:
-
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.



Vi sono poi metodi "impiantistici" ovvero che prevedono l'installazione di componenti alla rete idrica:
- cartuccie a scambio ionico: sono in grado di scambiare lo ione calcio che forma il calcare nelle acque con un altro ione (solitamente sodio) per ottenere un sale (es. carbonato di sodio) maggiormente solubile. Il contenuto delle bartuccie ha solitamente l'aspetto di sassolini o di sabbia e per ottenere un buon rendimento l'acqua deve passare attraverso la cartuccia (non è sufficiente inserirla dentro al bidone).
- cartuccie magnetiche: sono formate da un tubo fatto di un materiale magnetico. Il calcare che passa all'interno del tubo si trasforma in un composto chimicamente affine ma totalmente insolubile che prosegue assieme all'acqua sottoforma di "polverino" bianco: in pratica c'è ma non incrosta. Queta per me è una novità e non ho mai avuto modo di verificarne il funzionamento: ho tratto queste informazioni da siti veb che vendono il prodotto.
- impianti ad osmosi Inserisco un estratto della discussione "

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

"

MarcoA ha scritto:
In parole povere l'impianto ad osmosi è formato da un contenitore diviso in due camere da un "setto poroso". Il setto poroso è una membrana con pori di una data dimensione attarverso il quale passano tutte le molecole piccole. Le molecole grandi restano intrappolate. L'acqua è una "molecola piccola", il carbonato di calcio è "una molecola grande", pertanto non può passare.
Se colleghiamo la prima delle due camere all'acquedotto e l'altra ad alimentare l'impianto di casa otteniamo che la pressione della rete idrica "obbilga" le molecole di acqua a permeare il setto poroso, mentre il calcare che non può passare resta intrappolato: ecco decalcificata l'acqua.

Questo tipo di impianti lavora "in discontinuo" ovvero ha bisogno di essere ripunito quando la concentrazione dei sali intrappolati sale oltre ad un certo limite (essi intasano letteralmente il setto poroso, impedendo alle molecole d'acqua di passare). La pulizia si effettua facendo percorrere ad una piccola quantità di acqua il percorso inverso ed in questo lasso di tempo non vi si può depurare l'acqua
Se un impianto lavora "in continuo" è segno che possiede diverse colonne (colonna è il nome tecnico del contenitore che contiene il setto poroso) che si alternano e per questo costa di più.

KoalaBear ha scritto:
[...]
In questo link c'erano degli impiantini osmotici abbastanza economici, da circa €50 in su, che praticamente generavano due tipi di acqua, una osmotica, quindi purificata e una di scarto. Anche in questi casi le membrane richiedono manutenzioni naturalmente. L'unico problema che si potrebbe creare è che in alcuni casi diventa necessaria un pompa ausiliare che tende a levitare considerevolmente i costi visto che le pompe solitamente costano più degli impianti di filtraggio stessi.

MarcoA ha scritto:
[...]
Riguardo alla pompa (in linguaggio tecnico è una pompa di rilancio) avevo infatti omesso per semplicità che l'azione di permeare il setto poroso assorbe una grande quantità di energia che in questo caso si manifesta sottoforma di pressione idrostatica. L'acqua in uscita quindi ha una pressione notevolmente più bassa di quella della rete idrica e ci vuole una pompa per ripristinarla.

C'è da provare quanti ugelli a goccia possono essere alimentati dalla pressione in uscita da questo impiantino (i 2 bar che entrano nel mio impianto servono più che altro ad alimentare dei tubi porosi da 1/2 pollice sotterrati che innaffiano l'aiuola delle piante aromatiche e quella delle piante da fiore, di per se gli ugelli non hanno grandi esigenze).

Appena recuperi il link vediamo se fa al caso nostro.

KoalaBear ha scritto:
Sono andato a sgattare un po' nelle mie vecchie mail e sono riuscito a trovarne uno dei link, è riferito a impianti di depurazione per acquari ma che coprono bene anche le esigenze di noi bonsaisti. Questo link è in particolare di un modello ma ce ne sono anche altri con caratteristiche diverse. Secondo me questo potrebbe già essere sufficente.
Se lo trovo posto anche l'altro ma se ricordo bene c'erano differenze solo di prezzi e le caratteristiche erano più o meno le stesse, comunque questo link dovrebbe rendere l'idea e include anche uno schemino sul funzionamento Wink

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
MarcoA
Site Admin


Registrato: 04/08/05 03:16
Messaggi: 1404
Residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Gio Ago 17, 2006 9:07 am    Oggetto: Rispondi citando

MarcoA ha scritto:

- cartuccie a scambio ionico: sono in grado di scambiare lo ione calcio che forma il calcare nelle acque con un altro ione (solitamente sodio) per ottenere un sale (es. carbonato di sodio) maggiormente solubile. Il contenuto delle bartuccie ha solitamente l'aspetto di sassolini o di sabbia e per ottenere un buon rendimento l'acqua deve passare attraverso la cartuccia (non è sufficiente inserirla dentro al bidone).


Ho verificato che esiste in commercio una cartuccia a sali che può essere confusa con quelle a scambio ionico: si tratta di un "dosatore di polifosfati" ed ha lo scopo di rilasciare lentamente sostanze che impediscano il depositarsi di calcare. Questi apparecchi rilasciano sostanze nell'acqua e non si sa quali possano essere gli effetti, quindi non vanno bene ai nostri scopi.

Segue un link di esempio ad un addolcitore per uso domestico basato sul principio dello scambio ionico.

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
ik0sor
Membro assiduo
Membro assiduo


Registrato: 05/04/07 16:59
Messaggi: 307
Residenza: Roma

MessaggioInviato: Mer Mag 16, 2007 12:06 am    Oggetto: Rispondi citando

Rolling Eyes Se si lascia l'acqua in un secchio a farla decantare; si può mettere della torba nell'acqua per acidificarla.

_________________
Giampiero
I miei Bonsai

Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN
labido
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato


Registrato: 23/07/09 10:26
Messaggi: 16

MessaggioInviato: Gio Ago 06, 2009 10:04 am    Oggetto: Rispondi citando

ik0sor ha scritto:
Rolling Eyes Se si lascia l'acqua in un secchio a farla decantare; si può mettere della torba nell'acqua per acidificarla.


.......... non è proprio cosi'.

se l'acqua in questione ha un Kh superiore al 4 ed in genere l'acqua dei rubinetti è ben piu' dura, anche con l'aggiunta di torba il Ph non scende.
Con un KH superiore al 4 per acidificare l'acqua bisogna addizionarla con CO2
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stevenovich
Site Admin


Registrato: 25/10/09 10:37
Messaggi: 207
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Gio Nov 05, 2009 9:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

ma l'acqua distillata o l'acqua per osmosi inversa che vendono negli acquari può andare lo stesso??
Top
Profilo Invia messaggio privato
fisto61
Moderatore
Moderatore


Registrato: 03/09/05 10:02
Messaggi: 2178
Residenza: Ferrara

MessaggioInviato: Sab Nov 07, 2009 1:13 pm    Oggetto: Rispondi citando

L'acqua distillata o di osmosi non sono il massimo per la bagnatura, se non per certe specifiche specie (carnivore, acidofile, ecc). se l'acqua che hai è troppo dura puoi mescolarla con h2o distillata circa al 50% oppure contrastare il calcare con un po di aceto di vino (un cucchiaio per 2-3 lt )
Top
Profilo Invia messaggio privato
Stevenovich
Site Admin


Registrato: 25/10/09 10:37
Messaggi: 207
Residenza: Catania

MessaggioInviato: Sab Nov 07, 2009 1:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

il problema è che io non so che tipo di acqua ho... ho comprato 5 litri di acqua da osmosi in un negozio di acquari... in caso la mescolo con un pò di acqua del rubinetto.. non so ditemi voi
Top
Profilo Invia messaggio privato
Piscosour83
Membro esperto
Membro esperto


Registrato: 13/11/07 04:36
Messaggi: 894
Residenza: Gubbio (Perugia)

MessaggioInviato: Dom Nov 08, 2009 2:34 am    Oggetto: Rispondi citando

...penso vada bene.

_________________
curo le foglie.. saranno forti... se riesco ad ignorare che... gli alberi son morti.
Top
Profilo Invia messaggio privato
fisto61
Moderatore
Moderatore


Registrato: 03/09/05 10:02
Messaggi: 2178
Residenza: Ferrara

MessaggioInviato: Mar Nov 10, 2009 10:09 am    Oggetto: Rispondi citando

torna al negozio di acquari e ti fai dire quanto è dura l'acqua del rubinetto, facendone analizzare un po, poi puoi decidere se e quanto diluire
Top
Profilo Invia messaggio privato
jonnyret
Nuovo arrivato
Nuovo arrivato


Registrato: 09/12/09 21:13
Messaggi: 31
Residenza: Latina

MessaggioInviato: Gio Dic 24, 2009 5:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Scusate l'ignoranza l'acqua distillata non va bene vero? Confused
Top
Profilo Invia messaggio privato Yahoo MSN
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Annaffiature Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
c d
e



Template zenGarden created by larme d'ange
Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa
Perm ICRA - Auto ICRA

Page generation time: 2.296